Squadra Sit! e nelle vicinanze!

Ogni cane, anche quello che appartiene alle razze allevate artificialmente, conserva le qualità dei suoi antenati primitivi, da cui si può capire che il suo antico antenato è un lupo. Cioè, proprio come un lupo, un cane è un animale del branco.

Pertanto, qualsiasi cane obbedisce senza dubbio al leader del branco e vuole vedere il suo proprietario proprio così. Vuole vedere nell'ospite un leader che le insegna a usare le sue abilità innate. Senza un tale leader, il cane, soprattutto con i giovani individui, si sente costretto e confuso. Pertanto, è estremamente importante che ogni cane sia addestrato nell'uomo e diventi un rappresentante della razza, il cui nome è fantasia.

Naturalmente, non tutti i nostri amici a quattro zampe possono eseguire le stesse funzioni. Da York, ad esempio, non farai il cane da guardia, così come dal Doberman Pinscher non otterrai un buon cacciatore. Ma le basi dell'obbedienza sono importanti per qualsiasi razza di cani, senza eccezioni, e sono la base per qualsiasi cane di specialità.

In questo articolo, la storia si concentrerà sull'addestramento dei cani adulti. Tuttavia, è meglio iniziare a lavorare con i cani fin dai primi mesi. A volte da 2, 3 mesi di età. Il cucciolo si distingue per la sua risposta rapida, l'attenzione e la volontà di imparare. È molto importante che il lavoro con il cane si svolga nella forma di un gioco e non si sviluppi mai in coercizione o, peggio, in esercitazione. Questo vale anche per gli adulti. L'addestramento moderno del cane è una collaborazione, una sorta di dialogo tra animale e uomo.

Tuttavia, è necessario richiedere dal cucciolo e dalla concentrazione del cane adulto e dalla precisione degli esercizi. Ma ricorda che un cucciolo è un bambino che non può essere sottoposto a carichi eccessivi. Ripetiamo ancora una volta che è meglio iniziare il programma di addestramento del cane in tenera età, come una sorta di educazione al cane scuola elementare. E andateci nella prima infanzia. Già entro l'anno il cane padroneggerà l'alfabeto dell'obbedienza e sarà in grado di frequentare la scuola secondaria, cioè di padroneggiare le abilità speciali di livello superiore:

Guidando al guinzaglio e la squadra "Sit!"

Quando si esegue questo esercizio, il cane dovrebbe andare a sinistra del proprietario e la sua spalla dovrebbe essere all'altezza del suo ginocchio. Dovrebbe sedersi a fianco dell'ospite ogni volta che si ferma e seguirlo liberamente, sia durante la normale e lenta o accelerata camminata dell'ospite. È importante che un esercizio del genere, come camminare al guinzaglio, non sia lo stesso di una passeggiata al guinzaglio. Durante la passeggiata, il cane riceve sufficiente libertà per annusare, girare, essere distratto e così via. Mentre guida al guinzaglio, dovrebbe concentrarsi completamente sul proprietario.

Per eseguire questo esercizio è necessario avere un collare o un guinzaglio con una lunghezza di almeno un metro e mezzo. Per un cucciolo o un cane piccolo, al posto del colletto viene usato un collare in pelle scamosciata o nylon. Ma ricorda che non devi usare guinzagli o guinzagli corti perché impediscono al cane di assimilare i comandi e in definitiva insegnare a liberarsi.

Per i primi esercizi che obbediscono al comando Sit, dovresti scegliere un posto senza distrazioni. Impara a indossare correttamente un colletto.

Prima di metterlo sul cane, dargli la forma della lettera "P". Il cane dovrebbe essere alla nostra sinistra, ma il guinzaglio dovrebbe essere tenuto nella mano destra. Dare il comando "Vicino!" e andiamo con il solito passo, accentuando leggermente i nostri movimenti con un corrispondente movimento delle mani, che è necessario per infondere nel cane un senso del ritmo. La mano sinistra, rimanendo libera, serve a tamponare delicatamente il collo del cane e correggerne i movimenti. Se il cane prende il lato, allora gli diamo il comando "Vicino!" e immediatamente la fai avvicinare.

Se obbedisce, la accarezzeremo. Per la prima lezione questo è sufficiente. Dovrebbero durare non più di 5-10 minuti. Molto presto, il cane imparerà a camminare correttamente, poiché saprà che la carezza e la lode lo attendono. Dopo alcune sedute, iniziamo a colpire leggermente il collare, tenendo il guinzaglio nella mano destra. Gli scioperi non dovrebbero essere forzati, ma invitanti, esortando il cane ad essere attento. Non appena il cane impara a camminare bene in linea retta, inizieremo a fare i turni e cambiare la direzione del movimento. La cosa principale in questa fase è insegnare al cane a fare un giro completo su se stesso.

Un passo prima di cambiare direzione, daremo il comando "Vicino!" Per attirare l'attenzione del cane e prepararlo per il turno. Quando un cane impara a camminare ad un ritmo normale, inizieremo gradualmente ad insegnarlo a cambiare l'andatura, passando ora ad un lento, poi ad un passo accelerato. Non far cadere il cane dal tavolo con bruschi cambiamenti di ritmo. Esegui un piccolo trotto, quindi passa a un passo normale, quindi rallenta e così via. Ci vuole almeno un mese per ottenere risultati perfetti guidando al guinzaglio. Ma durante questo periodo, il cane deve acquisire altre abilità.

Quando si guida al guinzaglio, il cane dovrebbe sedersi non appena il proprietario si ferma. Per questo è necessario insegnarle a eseguire il comando "Siediti!" Mentre guidiamo al guinzaglio, ci fermiamo, accarezziamo il cane al garrese e gli diamo il comando di sederci. Allo stesso tempo, con l'aiuto di un guinzaglio, che teniamo nella nostra mano destra, solleviamo la testa del cane, e con la mano sinistra premiamo leggermente sulla groppa, come se lo invitassimo a sederci. Si prega di notare che è necessario invitare, non forzare. Premendo troppo forte il cane solleverà la testa. Di conseguenza, il gioco succederà: "Chi è più forte?" e l'effetto dell'esercizio non sarà.

Non appena il cane si siede, tienilo in quella posizione per alcuni secondi, poi loda e accarezzi. Il comando Sit è un esercizio molto semplice. Il metodo più comune per ottenere risultati immediati è quello di mantenere l'ossequio preferito del cane, allo stesso tempo, tenendo allo stesso tempo la delicatezza preferita del cane. Non ti consigliamo di utilizzare questo metodo. Infatti, in questo caso, il cane si abituerà a sedersi ogni volta che vede che il suo proprietario sta mangiando o semplicemente tiene qualcosa nelle sue mani.

Quando si preparano i cani da esposizione, si usa una delicatezza per far rimanere il cane sulle zampe in una posizione prudente. Se il cane si abitua a sedersi alla vista di una festa, sarà molto difficile riqualificarlo. Un cane non dovrebbe associare un trattamento nelle tue mani con il fatto che ha bisogno di sedersi. Lei dovrebbe eseguire i tuoi comandi e non guadagnare oggetti. Dopo di che, puoi iniziare a combinare i due esercizi, dando al cane il comando "Siediti!" ad ogni fermata mentre si cammina. Più tardi, il comando non può essere dato, in quanto il cane associa uno stop alla necessità di sedersi.

Squadra "Sit!" in presenza di distrazioni

In questo esercizio, il cane deve rimanere sdraiato per un certo periodo in assenza del proprietario e in presenza di altre persone, cani o altri fattori di distrazione. Comandiamo al cane "Sdraiati!", Allontanati di 20-30 passi e chiedi a un amico con un cane di camminare a destra per una certa distanza, e poi vicino a noi. Se il cane sta cercando di alzarsi, per venire a vedere cosa sta succedendo, gli ordiniamo "Fu, posto!". La fase successiva è che il proprietario si nasconde dietro la staccionata, un albero o un rifugio speciale, se l'occupazione si svolge sul campo di allenamento e osserva da lì un cane che non lo vede.

Se il cane cerca di alzarsi, le daremo anche il comando "Fu, un posto!", Lasciando il rifugio. È anche importante osservare il principio di gradualità. Il proprietario deve avere un'intuizione sufficiente per presentarsi dal rifugio nel momento stesso in cui il cane inizia a disturbare la sua assenza e decide di andare a cercarlo. Tutti gli esercizi relativi alla posizione prona non dovrebbero essere ripetuti più di una volta al giorno. Per ogni esercizio eseguito correttamente, il cane dovrebbe ricevere incoraggiamento, dal momento che questa abilità richiede un certo autocontrollo da esso, che deve essere inoltre premiato.

Squadra "Sit!" durante la guida e il ritorno al cane

Mentre guidi senza guinzaglio, fermati come al solito. Il cane sa già che deve sedersi.

Dagli il comando "Siediti, siediti!" e cammina qualche passo indietro, di fronte al cane e tendendo la mano destra verso il suo viso. Ascoltando comandi familiari, è probabile che il cane si blocchi sul posto. In questo caso, torna ad esso nel solito passaggio, posizionati a destra di esso, loda, quindi ricomincia a muoverti.

Se il cane cerca di alzarsi, ordinale "Pua, posto!", Quindi attendi qualche secondo e ritorna ad esso. Inizia gradualmente a eseguire tutti gli esercizi dall'inizio alla fine, cioè allontanati dal cane, che dovrebbe rimanere immobile e aspettare per te, 30-40 passi. Mettiti in piedi su alcuni gradini, tornando indietro da lei, e infine, ritorna da lei. Forse, nella fase del tuo ritorno, il cane commetterà un errore, perché, vedendoti avvicinarsi, vorrebbe correre verso di te. In questo caso, comando "Fu, posto!", Allungando una mano verso di lei.

Avvicinandole, lodale e lascia che lei esulti quanto vuole. Il cane deve imparare che è autorizzato a farlo solo dopo che l'esercizio è stato completato. Non usare un tono di voce aspro, poiché un'eccessiva autorevolezza da parte tua indurrà il cane a prendere una posizione sdraiata al momento del suo ritorno. Nel frattempo, poiché questo esercizio suggerisce che il cane dovrebbe stare in posizione seduta.

Guarda il video: Serie D - Il Prato esonera Settesoldi e chiama De Petrillo (Agosto 2019).

Categorie Popolari

    Error SQL. Text: Count record = 0. SQL: SELECT url_cat,cat FROM `it_content` WHERE `type`=1 AND id NOT IN (1,2,3,4,5,6,7) ORDER BY RAND() LIMIT 30;