Sintomi e trattamento dell'eclampsia nei cani

L'eclampsia nei cani è un grave esaurimento nervoso. Si manifesta nelle ultime fasi della gravidanza, così come durante o dopo la nascita. L'eclampsia postpartum più comune.

Cause di eclampsia nei cani

Il sintomo principale della malattia sono crampi e convulsioni. Secondo alcuni rapporti, l'eclampsia si verifica a causa di un'alimentazione scorretta, errori nella composizione proteica e minerale del mangime, che provoca una diminuzione dei livelli di calcio nel sangue.

Anche uno dei motivi potrebbe essere la tossicosi, l'ipersensibilità della madre ai prodotti metabolici secreti dal feto e dalla placenta. Secondo altri dati, uno dei fattori sottostanti può essere varie infezioni da elminti e malattie infettive, nonché disfunzione della ghiandola paratiroidea.

Nei cani, l'eclampsia è nella maggior parte dei casi solo una malattia postpartum. I cani di razze piccole o medie (beagle, barboncini, bassotti, piccoli terrier) sono particolarmente sensibili a questa malattia, quindi durante la gravidanza dovresti prestare particolare attenzione alla dieta e monitorare attentamente le condizioni dell'animale durante le ultime fasi della gravidanza.

Sintomi della malattia

Il primo segno di malattia nei cani è l'ansia. Per nessuna ragione particolare, l'animale diventa agitato, timoroso, trema, si lamenta, corre da un angolo all'altro. Dopo 15-20 minuti, c'è una mancanza di coordinazione dei movimenti, quindi una paralisi della parte posteriore del corpo. Il cane cade sul posto e non può più arrampicarsi da solo. Inizia una convulsione convulsa.

L'animale è in posizione su un lato, allungando il collo in avanti e aprendo la bocca. La lingua è appesa a un lato e la saliva schiumosa scorre copiosamente dalla bocca, che il cane tenta convulsamente di ingoiare. Sembra spaventato, significativo, ma immobile. La perdita di coscienza nei cani durante le convulsioni non si verifica. Gli arti sono come se fossero rigidi e tesi, i loro movimenti trematori a scatti causati dalle contrazioni simultanee della spalla e dei muscoli dell'anca sono leggermente visibili.

La temperatura è elevata, la respirazione è intensa e frequente (fino a cento respiri al minuto). La durata degli attacchi varia da 5-10 minuti a 1 ora con una frequenza di più volte al giorno. Alla fine dell'attacco, il cane è depresso per qualche tempo, poi, come se nulla fosse accaduto, si alza e si calma dopo un po '. Non ci sono segni evidenti di malessere tra attacchi di convulsioni, ma qualsiasi stimolo esterno può aumentare drammaticamente la frequenza e la gravità delle crisi.

Trattamento di eclampsia nei cani

Con un trattamento tempestivo per il veterinario, l'animale di solito recupera. Altrimenti, la prognosi è generalmente sfavorevole, poiché frequenti convulsioni portano spesso a complicazioni: asfissia, polmonite da aspirazione, emorragia cerebrale, edema polmonare. Gli animali in gravidanza con eclampsia aumentano la probabilità di collasso, inoltre, spesso il tempo di esordio del travaglio viene ritardato, e quindi alcuni o tutti i feti possono morire nel grembo materno o nascere inefficaci.

Prima dell'arrivo del veterinario e durante il trattamento, l'animale malato deve garantire il massimo riposo - isolare in una stanza buia, escludere stimoli esterni (rumori forti, movimenti improvvisi), sistemare su un comodo letto pulito. Durante le convulsioni, dovresti cercare di proteggere l'animale malato dalle ferite, trattenendo leggermente la testa e gli arti. Il trattamento viene effettuato somministrando integratori di calcio per via endovenosa.

Загрузка...

Загрузка...

Categorie Popolari

    Error SQL. Text: Count record = 0. SQL: SELECT url_cat,cat FROM `it_content` WHERE `type`=1 AND id NOT IN (1,2,3,4,5,6,7) ORDER BY RAND() LIMIT 30;