Come trattare l'adenovirosi nei cani?

Adenoviroz nei cani (tosse infettiva o tracheobronchite infettiva, laringotracheite infettiva) è una malattia respiratoria contagiosa, uno degli agenti causali di cui sono adenovirus di 1-2 tipi.

Il virus contenente Adenoviridae DNA è stabile nell'ambiente ea temperatura ambiente nelle secrezioni di animali malati mantiene la sua attività fino a 2-3 mesi.

Il più delle volte, una tracheobronchite infettiva si verifica nei luoghi in cui i cani si riuniscono: un campo da camminare, canili, mostre, negozi di animali. L'adenovirosi viene trasmessa da un cane malato, così come i lupi, le volpi, le volpi artiche. Il virus è trasmesso da goccioline trasportate dall'aria e da leccare.

Un cane può ammalarsi a qualsiasi età, ma i cuccioli di età compresa tra uno e mezzo e sei mesi sono particolarmente duri per la malattia. Stimolare lo sviluppo della malattia bronchite cronica nei cani e anomalie congenite del sistema respiratorio.

L'epizozia si osserva nel periodo primavera-estate, quando i cuccioli sono nati in modo particolare.

I sintomi di adenovirosi nei cani

La sintomatologia dipende in modo significativo dall'età del cane e dal grado di danno al sistema respiratorio.

  • A volte la malattia può essere sospettata solo dalla tosse.
  • Ci sono anche casi di polmonite grave e pericolosa per la vita.
  • La tosse nei cani appare dopo il contatto con l'agente patogeno dopo quattro giorni. Può essere bagnato o secco, morbido o abbaiante, ruvido. Può essere accompagnato da vomito, espettorato. C'è più tosse dopo lo sforzo fisico, l'agitazione, i cambiamenti di umidità o temperatura dell'aria, la pressione nella trachea.
  • Con una forma più grave di adenovirosi nei cani, la febbre è possibile con un aumento della temperatura corporea fino a 39-40 gradi, una tosse umida e anoressia. Sonnolenza, secrezione nasale, mancanza di respiro, diminuzione dell'attività. A volte si sente respirare il bronco, i rantoli sono meno comuni.

È clinicamente impossibile stabilire il tipo di patogeno, quindi la diagnosi viene fatta in base all'anamnesi, informazioni sull'assenza di vaccinazioni, altri metodi di ricerca: radiografia del torace, broncoscopia.

Molto spesso i cuccioli di due-tre mesi muoiono.

Trattamento di adenovirosi nei cani

Se la malattia non ha conseguenze, viene trattata in regime ambulatoriale. Tuttavia, con lo sviluppo di polmonite e altre complicazioni, è necessario rivolgersi alla clinica veterinaria di 24 ore e ospedalizzare il cane con l'isolamento da altri animali. Il tuo animale domestico ha bisogno di completa pace e buona nutrizione.
Come trattare l'adenovirosi nei cani?

  • In assenza di complicanze, il trattamento inizia con amoxicillina e amoxiclav.
  • Gli antibiotici sono efficaci nei casi complicati: cefalosporine di prima generazione, gentamicina o enrofloxacina
  • Assegnare una soluzione isotonica di cloruro di sodio e inalazione di vapore.
  • Per ripristinare l'immunità, vengono utilizzati gallum, roncoleukin e altri immunomodulatori. Tosse addolcita da agenti mucolitici (Bromhexine)
  • Le medicine vengono utilizzate per almeno 10 giorni, fino alla completa scomparsa dei segni di polmonite sui raggi X.
  • Una malattia non complicata con terapia adeguata è completata in due settimane, la tracheobronchite grave può durare fino a cinque settimane
  • L'esame radiologico del torace deve essere ripetuto 14 giorni dopo la scomparsa dei segni clinici

Anche 2-3 mesi dopo la scomparsa dei sintomi, il cane rimane portatore del virus e può essere pericoloso per altri animali. Inoltre, l'immunità negli animali che sono guariti è instabile e durante il corso della vita il cane può ripetutamente soffrire di adenovirosi.

Una prevenzione efficace è la vaccinazione annuale degli animali contro l'adenovirosi.

Загрузка...

Загрузка...

Categorie Popolari

    Error SQL. Text: Count record = 0. SQL: SELECT url_cat,cat FROM `it_content` WHERE `type`=1 AND id NOT IN (1,2,3,4,5,6,7) ORDER BY RAND() LIMIT 30;