Storia di origine di San Bernardo

Nel centro delle Alpi, ad un'altitudine di quasi 2,5 km, sul passo Bolshoy Saint Bernard c'è un rifugio.

Per molti secoli il passo è servito come una sorta di spartiacque tra il Mediterraneo e i paesi dell'Europa centrale e settentrionale. Anfiteatro di montagne di una bellezza senza precedenti con cime frastagliate ghiacciate.

A causa della posizione speciale sul passo di San Bernardo di Bolshoy, i venti freddi imperversano tutto l'anno, rendendo questi luoghi praticamente inabitabili. Almeno nella forma a cui siamo abituati.

Per centinaia di secoli, la leggenda dei cani San Bernardo, cani sacri su cui i bambini di tutto il mondo imparano dai libri di testo scolastici. San Bernardo è senza dubbio la razza di cani più famosa, che per secoli ha servito fedelmente l'uomo.

L'ipotesi più affidabile sulla storia dell'origine di San Bernardo Considera questo enorme cane alpino il discendente del mastino tibetano gigante, da cui provengono tutti i cani di montagna di grandi dimensioni, oltre a combattere le razze canine. La sua prima immagine (un bassorilievo raffigurante uno schiavo che porta un enorme cane al guinzaglio), custodita nel British Museum, risale all'850 aC.

Le dimensioni impressionanti di un cane possono essere giudicate dal fatto che la sua testa si trova al livello della spalla di una persona. La costituzione, la spina dorsale, la muscolatura del cane parlano della sua notevole forza, che è una caratteristica distintiva del moderno San Bernardo. Molto probabilmente, Aristotele descrisse questo cane come "un cane da guardia di straordinario potere". E Marco Polo la descrisse come "un cane delle dimensioni di un asino e in tutto simile a un leone, ruggente e fisico". I romani usavano questi cani per proteggere le mandrie e nelle lotte con animali selvatici. Nelle Alpi, andavano d'accordo con le legioni durante le campagne di Alessandro Magno.

Perseguendo il salvataggio di persone in montagna, i monaci del rifugio cercarono di utilizzare a questo scopo le razze più svariate di cani, ma data la natura particolarmente complessa di questa attività, che implica forza e resistenza speciali, si stabilirono infine su cani di grossa taglia allevati dai residenti della valle svizzera. Inizialmente, i cani venivano usati per proteggere il rifugio dai ladroni e dai lupi, ma col tempo iniziarono a essere coinvolti nel lavoro di soccorso, che costituisce l'attività principale dei monaci del Gran San Bernardo.

Erano i monaci, impegnati in cani da riproduzione incrociando individui affini, che erano in grado di preservare e consolidare caratteristiche come - grande crescita, forza fisica - le qualità più necessarie per salvare le persone in montagna. Il lavoro di soccorso condotto dal monastero raggiunse il suo culmine tra il 1795 e il 1851, quando tra gli altri cani fu particolarmente famoso San Bernardo Barry, il più famoso cane da salvataggio della storia, avendo salvato la vita dal 1800-1812 ad almeno 44 persone. In onore del merito a Parigi, San Bernardo Barry ha eretto un monumento.

Storia allevamento di St. Bernards fuori dall'orfanotrofio inizia il nome dell'allevatore svizzero di cani Schumacher, cresciuto in molti individui, prendendo il vecchio Barry come standard. Il ritratto morfologico di San Bernardo, che quasi coincide con il presente, fu approvato a Zurigo nel 1887 da un congresso di dog conduttori (anche se il nome "San Bernardo" fu ufficialmente fissato 7 anni prima - nel 1880). Questa data simboleggia l'ingresso ufficiale di San Bernardo nel mondo dell'allevamento del cane e delle esposizioni canine organizzate, che furono tenute per la prima volta in Inghilterra verso la metà del secolo scorso e si diffuse da lì in tutta Europa.

Pertanto, gli inglesi meritano il fatto di essere diventati i primi veri propagandisti di questa razza. Senza i loro sforzi, la razza di San Bernardo probabilmente non ha ricevuto ulteriore sviluppo. Da allora, sia in Svizzera che in Germania, sono apparsi numerosi allevatori di cani eccezionali, il cui lavoro ha avuto un impatto significativo sullo sviluppo della razza. A partire dagli anni '20 inizia l'"età d'oro" dei San Bernardo in Europa, durata più di 20 anni.

Загрузка...

Guarda il video: Come 100 anni di Allevamento hanno Modificato le Razze di Cani (Ottobre 2020).

Загрузка...

Загрузка...

Categorie Popolari

    Error SQL. Text: Count record = 0. SQL: SELECT url_cat,cat FROM `it_content` WHERE `type`=1 AND id NOT IN (1,2,3,4,5,6,7) ORDER BY RAND() LIMIT 30;