Puntatore, descrizione della razza

Pointer è un cane prevalentemente di cane, cioè un cane che fa una posizione di fronte a una partita.

Un cane puntatore è un corridore instancabile con un temperamento esplosivo e un meccanismo olfattivo caratteristico di tutte le razze ad alta velocità.

Pointer è un cane affettuoso e obbediente, la cui tremenda forza vitale si esprime in una corsa instancabile. I cani vanno d'accordo con i loro simili (purché ricevano una buona istruzione). A loro piacciono i bambini che li apprezzano particolarmente per il loro amore per la corsa.

Oltre al fatto che è un grande cacciatore, un puntatore può essere un ottimo compagno per tutti coloro che amano lo sport e le lunghe passeggiate nella natura.

Ogni allevatore si sforza di produrre individui le cui caratteristiche siano il più vicino possibile a quelle descritte nello standard.

Ovviamente, per ottenere tali risultati, è necessario scegliere come produttori di campioni in cui le caratteristiche somatiche e funzionali della roccia sono espresse nella massima misura. Il lavoro di selezione svolto secondo tutti i criteri principali non sarà lento per dare buoni risultati. È anche importante ricordare che la natura non fa salti ed è impossibile migliorare la razza in un anno.

Le qualità venatorie del cane sono determinate da una combinazione di due fattori: proprietà naturali e allenamento. Il cacciatore non può influenzare le proprietà naturali del cane, nel senso del suo volume, ma può girarle a loro vantaggio e attraverso un addestramento adeguato per raggiungere la massima manifestazione delle capacità innate dell'animale.

Passare attraverso i "luoghi di gloria militare" Puntatori. Immagina che stiamo cacciando ... in quelle terre che Lady Oaklen, un allevatore di cani dall'Inghilterra, paragonò alle brughiere scozzesi, e Julio Colombo lo trovò ideale per valutare le eccezionali qualità venatorie di questa razza.

Il tempo non ha cambiato nulla qui: né le strade, né altre strutture violano ancora la bellezza originale di queste colline e pianure. Ma il lago pullula di selvaggina piumata. Prati naturali alternati a larghe strisce di campi di grano e pernici selvatiche, la preda preferita del puntatore, sono tornati in questi luoghi.

Un paio di Pointers, discendenti della razza che ha dominato a lungo tra i cani da caccia, osservano frettolosamente il terreno ... In una caccia, prima di tutto, devi determinare la domanda - in quali condizioni è possibile una ricerca incrociata per un gioco? - a condizione che il cane non abbia ostacoli sulla strada. È sempre utile insegnarle a setacciare sistematicamente il territorio (come "navetta").

La ricerca incrociata non è una manifestazione di indecisione da parte del puntatore e non una vista squisita per qualcuno che vuole godersi la vista del cane al lavoro, ma un modo efficace per sondare l'area, in cui non c'è un angolo in cui il gioco potrebbe nascondersi dal sottile profumo del cane.

Quando i cani esaminano il terreno lontano dal cacciatore, allora una ricerca così estesa è utile in tutti i casi, perché risparmia molto sforzo umano e consente al cane di raggiungere rapidamente il luogo in cui si trova il gioco ... E così il cane fa immediatamente una posizione! E diventiamo testimoni dell'entusiasmante finale, quando finalmente il cane e il gioco si troveranno faccia a faccia. "Sei qui ?! Lo so! Ora vediamo chi vince ..."

Rack - ovviamente, è una reazione olfattiva, è una specie di riflesso, dovuto alla fiducia acquisita dall'odore vicino alla preda. Il cane decolla e si blocca istantaneamente, come se fosse premuto "fermo immagine". Un amico della coppia si ferma allo stesso tempo di un segno di solidarietà. Ora il puntatore che ha fatto il rack guida il gioco.

conservazione - è una condizione indispensabile per il completamento della manovra. Il cane si muove nella direzione del gioco delicatamente lungo il filo sottile, l'odore che emette, facendo periodicamente fermate. Questa azione le consente di mantenere un contatto diretto con il gioco e dimostra ancora una volta la raffinatezza di tale metodo come supporto. Qui, tutto è deciso dal naso e dal cervello.

Dopo tanti sforzi investiti nella ricerca e nella gestione del gioco, al momento del suo decollo e della successiva caduta, il cane mantiene l'immobilità stoica. Tale abnegazione è ancora più impressionante nella fase di ricerca e di abbattimento del gioco quando il cane passa la sua preda nelle mani di un cacciatore!

La storia dell'allevamento del cane. San Guido 1950 anni. Quest'anno si è svolta la prima competizione più prestigiosa tra la "Coppa Europa" di Pointers and Setters, in cui l'Italia ha conquistato il primo posto con il Pointer Gled - de la Gayo, di proprietà del dott. Ernesto Kappaloni. Il secondo è la Francia con un Pointer Union de la Yoyet.

Sul prato adiacente al pittoresco edificio di San Guido, i cani si muovono liberamente, giocano, godono della libertà e semplicemente non possono rimanere immobili! Guardandoli è impossibile non ricordare le parole del celebre dottore barbiere: "L'animale è bello solo quando è più adatto allo scopo per cui è stato creato".

Pertanto, le parole "bello" e "utile" sono sinonimi. Eppure, per quanto riguarda le razze di cani da servizio, prima o poi, individui con un aspetto esteticamente gradevole e raffinato, ma quasi completamente o completamente privi di quelle caratteristiche del tipo e del design, che il loro servizio richiede, si ridurranno di prezzo.

Diamo un'occhiata al galoppo dei puntatori moderni. Il commento di Arkwright è appropriato qui ... "andiamo a caccia con i nostri cani per divertirci. Il loro stile di ricerca con la testa alta e la coda insolitamente commovente, come se per magia si sviluppasse la noia in luoghi in cui non c'è gioco. E la loro grazia e grazia durante lo stand aumenteranno il nostro stato d'animo e con esso la possibilità di un buon colpo. "

Il nostro obiettivo non è quello di mostrare le azioni eclettiche dei puntatori preparati in mostra per un certo numero di minuti per rappresentare le pose più corrette e levigate. È molto più interessante guardare il lavoro "vivo" di un cane che va ancora a caccia ed è costretto ad adattarsi alle condizioni dell'area e del gioco, che alla fine del XIX secolo costrinsero gli inglesi ad abbandonare la caccia con i poliziotti e passare al metodo dei raid.

È la combinazione di istinto, passione e mente che rende il lavoro di un puntatore un gioco bellissimo. Lo stesso Sh. Hüzh ha detto molto bene: "Il puntatore salta con i piedi ... e vince per il suo istinto" - e V. Arkwright: "Tutta la bellezza del lavoro del puntatore consiste proprio nel suo invecchiamento mantenendo la sua naturale passione. Il puntatore dovrebbe essere caldo come un foxhound e morbido come un bambino. "

Il cacciatore non è un distruttore di animali selvatici, come molti credono, ma solo il custode della tradizione storica, in cui non c'è posto per la violenza. L'unico colpevole nella morte di animali è il cosiddetto "progresso" guidato da un "grande essere" chiamato Uomo.

Guarda il video: 5 Trucchetti Da Imparare Per Usare Meglio Il Computer (Agosto 2019).

Categorie Popolari

    Error SQL. Text: Count record = 0. SQL: SELECT url_cat,cat FROM `it_content` WHERE `type`=1 AND id NOT IN (1,2,3,4,5,6,7) ORDER BY RAND() LIMIT 30;