La storia dell'origine della razza Yorkshire Terrier

Sulle isole britanniche, il terrier serviva come mezzo indispensabile per controllare la crescita demografica dei topi e veniva usato per servire nei fienili e conservare i loro prodotti.

Gli antenati degli Yorks all'inizio non erano diversi. Furono portati in Inghilterra dagli scozzesi alla fine del 1800, per liberare le case e le strade dei topi. Non ce n'erano molti finché gli Yorkies non attirarono l'attenzione degli specialisti dell'allevamento del cane. Il nuovo arrivato è stato presentato ai terrier, ai sub, ai terrier inglesi neri e dorati.

Tra gli altri terrier che presumibilmente hanno contribuito allo sviluppo della razza Yorkshire, possiamo citare il dandy dimont e il sky terrier, che erano particolarmente popolari nell'era vittoriana. Un'altra famosa razza di terrier era il piezley terrier, usato nella caccia da minatori e minatori scozzesi. Durante la rivoluzione industriale molti di questi lavoratori si trasferirono nello Yorkshire portando con sé cani

È probabile che là il terrier piezly sia stato incrociato con un terrier a pelo sottile. La necessità di un cane dall'aspetto gradevole con buone qualità di caccia e di piccole dimensioni ha spinto un uomo ad attraversare il suddetto ibrido con un piccolo terrier maltese portato in Gran Bretagna dalle rive del Mediterraneo ... La traversata alla fine ha portato ad uno sguardo piccolo ed elegante chiamato Hadrsfield Van.

Poco dopo, il nome della razza è cambiato da scozzese a Yorkshire Terrier, poiché è qui che è stata creata la raffinatezza.

Abbastanza rapidamente è stata stabilita una grande domanda sul nuovo terrier, che ha causato la necessità di rafforzare le sue caratteristiche morfologiche. Nel 1886, il club inglese Kennel onora la razza con un nome speciale: "Yorkshire Terrier".

Categorie Popolari

    Error SQL. Text: Count record = 0. SQL: SELECT url_cat,cat FROM `it_content` WHERE `type`=1 AND id NOT IN (1,2,3,4,5,6,7) ORDER BY RAND() LIMIT 30;